FIDAS Lazio, consegna il primo riconoscimento “AlDono” in ricordo di Aldo Ozino Calligaris presidente Fidas nazionale

Il premio ALDONO – con un gioco di parole – vuole ricordare l’impegno e il lavoro che Aldo Ozino Caligaris ha dedicato nella sua vita alla promozione della donazione del sangue e alla crescita della medicina trasfusionale, per il bene dei pazienti e a tutela dei donatori, prima nel Lazio, come fondatore di EMATOS presso il Fatebenefratelli Isola Tiberina, e poi in tutta Italia, come presidente nazionale FIDAS e membro del Comitato Direttivo del Centro nazionale sangue.

Aldo Ozino aveva una intelligenza rara, una grande pazienza, un’attenzione innata verso “il prossimo” e una sana dose di follia ottimistica che lo portavano a realizzare relazioni profonde e progetti alti. Aldo Ozino è stato un punto di riferimento per tutto il Sistema trasfusionale italiano, un uomo di garanzia, mai di parte, solo dalla parte dei donatori e dei volontari.

Molte delle persone oggi attive nella donazione e nel volontariato del sangue hanno incontrato Aldo nel loro cammino e questo ha lasciato un segno indelebile in loro.

Per tutti questi motivi le federate FIDAS del Lazio, che hanno avuto l’onore e il piacere di collaborare strettamente con Aldo Ozino, hanno voluto istituire un premio a suo nome che ne rispecchi l’onestà, lo spirito di servizio e la collaborazione verso le istituzioni e le altre sigle del dono.

La FIDAS Lazio ha il piacere di conferire il primo premio AlDono alla Prof.ssa Stefania Vaglio, Direttrice del Centro Regionale Sangue del Lazio e Direttrice del Servizio trasfusionale dell’AOU Sant’Andrea, certi di interpretare i sentimenti di stima e amicizia di Aldo Ozino nei suoi confronti. Dal 2015 la Prof.ssa Vaglio ha lavorato intensamente per la riorganizzazione del Sistema trasfusionale regionale del Lazio e per garantire a tutti i cittadini la disponibilità di emocomponenti e medicinali plasmaderivati una pronta e corretta terapia trasfusionale.

Con stima e gratitudine, le Federate FIDAS del Lazio.